BERGAMO BRESCIA – CAPITALI DELLA CULTURA 2023

BERGAMO BRESCIA – CAPITALI DELLA CULTURA 2023

BERGAMO BRESCIA – CAPITALI DELLA CULTURA 2023

Bergamo-Brescia 2023

La nomina di Bergamo e Brescia a Capitale italiana della Cultura 2023, sancita il 16 luglio del 2020, è nata dall’esigenza di dare una risposta alla discontinuità che la pandemia di Covid-19, a partire dall’inverno 2020, ha provocato a livello mondiale.
Per questo motivo il Governo ha sostenuto la proposta avanzata dalle due città, divenute simbolo di resilienza all’impatto violento della pandemia in Italia, decidendo di promuovere la loro nomina a Capitale italiana della Cultura 2023 attraverso il Decreto “Rilancio”1, in via straordinaria e in deroga rispetto alle normali procedure.
In questo modo si è voluto sostenere un progetto per compensare il territorio per la tragica esperienza pandemica e i suoi lutti, ma anche per raccogliere tutte le energie e indirizzarle verso una vera e propria azione di rilancio, nella quale la cultura diventa catalizzatrice di innovazioni e visioni nei più diversi ambiti della convivenza.
Le due città, situate lungo la fascia prealpina e affacciate sulla Bassa padana, sono state caratterizzate storicamente dalla presenza di civiltà vicine; da strutture idrogeologiche simili, da una distribuzione urbana e abitativa diversificata ma ricca di similitudini, da sfide climatiche e ambientali assimilabili; luoghi tanto prossimi che hanno scelto di intraprendere un percorso di crescita e di sviluppo insieme.
Il dossier presentato per la Capitale italiana della cultura si concentra sul tema “la città illuminata”
un’ espressione che vuole racchiudere diversi significati, quali la tolleranza, la creatività, lo sviluppo della ricerca e delle tecnologie scientifiche, ma anche rappresentare il simbolo di città-faro, punto di riferimento e di leadership.
Il progetto si sviluppa su quattro macro- aree tematiche: la cultura come cura, la città natura, la città dei tesori nascosti, la città che inventa, attorno alle quali si snoderà un ricco programma di eventi, organizzato in collaborazione con organizzazioni pubbliche e private, quali incontri e convegni, concorsi per artisti, mostre, festival e rassegne di musica, la creazione di percorsi naturalistici, azioni per la sensibilizzazione dei ragazzi alla sostenibilità ambientale, eventi sportivi ed infine interventi infrastrutturali per migliorare l’accessibilità ai luoghi della cultura .

Brescia WelcomeInLombardy

BERGAMO

Partenza al mattino intorno alle 08,00 con pullman Gran turismo dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km) per Bergamo.
Possibilità di raccolta presso gli aeroporti e stazioni ferroviarie della Lombardia.

Incontro con la guida presso l’ACCADEMIA CARRARA, visita della pinacoteca e della mostra Cecco del Caravaggio (fino al 4 giugno 2023) – Allievo modello di Caravaggio. Oltre trecento opere, tra dipinti e sculture, disegnano il percorso espositivo dell’Accademia Carrara e offrono un viaggio di cinque secoli attraverso la storia dell’arte italiana dal Rinascimento all’Ottocento, tra capolavori e collezionismo.
Il percorso espositivo è organizzato in sedici sale di diversa ampiezza, che raccontano storie diverse. La prima sequenza è dedicata all’arte italiana tra Gotico e Rinascimento nella Penisola, con un accento sul cospicuo nucleo di opere del Quattrocento padano e veneto, con opere di PisanelloMantegna e Bellini, e sulla coeva produzione toscana, dove spiccano i dipinti di Raffaello e Botticelli.
La seconda sequenza disegna, invece, un percorso che illustra la tradizione figurativa tra Lombardia e domini veneti di Terraferma, tra Quattro e Settecento, con particolare attenzione per il contesto bergamasco, dove operarono LottoMoroniBaschenis e Fra Galgario. Infine, la sezione dedicata all’Ottocento con un occhio di riguardo per le vicende e i protagonisti della Scuola di pittura dell’Accademia Carrara.
Trasferimento a piedi in direzione Bergamo alta lungo via della Noca e via Porta Dipinta (in alternativa salita con funicolare, attesa di 30 minuti, costo € 2.50). Pranzo libero in città alta

Nel pomeriggio del centro storico medioevale e rinascimentale di Bergamo alta con ingresso nella Basilica di Santa Maria Maggiore, e nel museo degli scavi del Duomo.

Esiste un legame profondo e antico tra la città e la Basilica di Santa Maria Maggiore, che deriva probabilmente dalle singolari condizioni della sua edificazione. Nei primi anni del 1100, una terribile epidemia di peste dilaga in Europa provocando morti e desolazione. Gli abitanti di Bergamo decidono allora di chiedere aiuto alla Madonna: se li proteggerà dal contagio le dedicheranno una chiesa come ringraziamento. E siccome i bergamaschi sono persone di parola, nel 1137 danno seguito al voto e sulla Piazza del Duomo in Città Alta costruiscono la Basilica di Santa Maria Maggiore. Fanno le cose in grande: la chiesa rivela fin da subito il suo splendore e viene ulteriormente abbellita nei secoli successivi. Affreschi, stucchi, arazzi e tarsie lignee realizzate su disegno del famosissimo artista Lorenzo Lotto decorano oggi l’interno dell’edificio.  Dentro Santa Maria Maggiore è custodito inoltre il monumento funebre a Gaetano Donizetti, famosissimo compositore, simbolo e portavoce di Bergamo nel mondo.

Nel tardo pomeriggio rientro a Rovato con il pullman.

 

Quota individuale di partecipazione:
minimo 30 persone: € 80
minimo 50 persone: € 65

 I vari ingressi prevedono un numero massimo di persone,
per cui verrete suddivisi in 2 gruppi

 

La quota comprende:

  • Pullman gran turismo dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km) per Bergamo (Possibilità di raccolta presso gli aeroporti e stazioni ferroviarie della Lombardia)
  • Biglietto di ingresso all’Accademia Carrara
  • Biglietto di ingresso alla Basilica di Santa Maria Maggiore
  • Biglietto di ingresso al museo del Duomo
  • Guida locale professionista per tutta la giornata
  • Auricolari per tutta la giornata
  • Copertura tecnica e polizza RC

BRESCIa

Partenza al mattino intorno alle 8,30 con pullman Gran turismo dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km) per Brescia.
Possibilità di raccolta presso gli aeroporti e stazioni ferroviarie della Lombardia.
In Piazza Vittoria incontreremo la nostra guida turistica per la visita della città.
Piazza del Duomo con il romanico Duomo Vecchio, il Duomo Nuovo e il Broletto, la rinascimentale Piazza della Loggia, con il Palazzo della Loggia, i Palazzi dei Monti Vecchio e Nuovo di Pietà e la Torre dell’Orologio. Alle ore 10.40 ed alle ore 11.00 ingresso con visita guidata del Parco Archeologico di Brescia Romana con l’ingresso al Tempio Capitolino dove si colloca la splendida statua della Vittoria Alata (bronzo a figura intera di epoca romana, simbolo della Città di Brescia) e la cella affrescata del santuario di epoca Repubblicana. Un percorso archeologico trai più significativi e meglio conservati d’Italia, Riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Terminata la visita del parco, sosta per il pranzo veloce libero.
Alle ore 13.00 e 13.40 mostra “Lotto, Romanino, Moretto e Ceruti: i campioni della pittura tra Brescia e Bergamo” (fino 11 giugno 2023), allestita a Palazzo Martinengo, che accoglierà i capolavori dei più importanti maestri dell’arte attivi tra il Cinquecento e il Settecento a Brescia e Bergamo. Per la prima volta metterà in dialogo la cultura e la produzione artistica espressa dalle due città durante i quasi quattro secoli di dominazione veneziana.

Alle ore 15.30 e 15.40 ingresso al Museo Santa Giulia. Il principale museo cittadino ha sede nell’antico monastero benedettino femminile di San Salvatore e Santa Giulia, fondato nel 753 da Desiderio, l’ultimo re dei Longobardi, e dalla moglie Ansa. In epoca romana l’area del monastero era un quartiere residenziale, dove si trovavano domus ricche di affreschi e mosaici, in parte visibili all’interno del museo.

Il museo offre numerosi percorsi di visita, tra cui:

  • l’età romana con le Domus dell’Ortaglia e le testimonianze nel territorio e nella città (nuovo allestimento 2023);
  • l’età altomedievale con i Longobardi (chiesa di San Salvatore, i corredi funerari e il tesoro di re Desiderio, tra cui si trova la celebre croce gemmata collocata nella splendida chiesa di Santa Maria in Solarium);
  • l’età Veneta con lo splendido Coro delle Monache.

 Rientro nel tardo pomeriggio in treno, orario da definire.

Quota individuale di partecipazione:
minimo 30 persone: € 80
minimo 50 persone: € 65

 I vari ingressi prevedono un numero massimo di persone,
per cui verrete suddivisi in 2 gruppi

 La quota comprende:

  • Pullman gran turismo dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km) per Bergamo (Possibilità di raccolta presso gli aeroporti e stazioni ferroviarie della Lombardia)
  • Biglietto di ingresso al parco archeologico di Brescia romana
  • Biglietto di ingresso alla mostra Lotto Romanino Moretto e Ceruti
  • Biglietto di ingresso al Museo Santa Giulia
  • Guida locale per tutta la giornata
  • Auricolari per tutta la giornata
  • Copertura tecnica e polizza RC

Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

Qualora non fossero indicati nell'articolo
i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
verranno comunicati
in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


    OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

    FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

    VALTELLINA TREK

    VALTELLINA TREK

    VALTELLINA TREK

    • Durata: 6 giorni
    • Periodo: da giugno a settembre
    • Pernottamenti: case private, alberghi e rifugi
    • Trasporti: a piedi, treno, auto private proprie
    • Pasti: al sacco, autogestiti negli alloggi o ristorantini
    • Difficoltà: Gite per escursionisti esperti.

    Pizzo Meriggio

    Monte Legnone

    Pizzo Umbrail

      La Valtellina, il cuore delle Alpi. Una delle poche valli con direzione est – ovest. Sul suo territorio ci sono più di 1000 cime. Una grande attrazione per gli alpinisti e un parco infinito per chi ama camminare. Situata tra la catena delle Alpi Retiche a nord e quella delle Orobie a sud termina e est col Parco Nazionale dello Stelvio e ad ovest col lago di Como.
      Proponiamo alcune gite per escursionisti con esperienza che ci permettano di conoscerla il più ampiamente possibile. Ben accetta qualsiasi richiesta o proposta digita alternativa a quelle indicative che abbiamo segnalato. Il nostro appuntamento sarà sabato a Sondrio che diventerà la base principale per muoversi. Ci si può arrivare in treno o con auto proprie. Una volta prese le nostre sistemazioni effettueremo una visita del capoluogo di provincia più piccolo del nord-Italia. Qui a seguito proponiamo alcune gite che possono essere modificate, integrate o sostituite a secondo degli interessi del gruppo.

      1° giorno: il Pizzo Meriggio 2.349 m, situato nel cuore del Parco delle Orobie valtellinesi è l’itinerario classico degli scialpinisti che, in inverno, si allenano per le gare del settore, una gita bellissima anche quando non c’è più la neve. Questa vetta offre un magnifico panorama a 360°. Se le condizioni lo permetteranno possiamo attraversare il pezzo di cresta che lo collega al Pizzo Campaggio e poi scendere al lago della Casera e chiudere l’anello attraversando il colle della Portorella per raggiungere l’alpeggio di partenza Campelli. Tempo 5-6h Disl. Salita 1100 m

      2° giorno: Monte Legnone 2609 m. Raggiungiamo in auto Roccoli del Loria 1463 m, da qui si imbocca il sentiero che porta alla vetta che domina il lago di Como e la va Chiavenna: il Monte Legnone. Gita di 5-6h, disl.in salita 1150m

      3° giorno: Pizzo Scalino 3.328m saliremo dalla val Fontana passando per il rifugio Cederna Maffina. Per alcuni il rifugio potrebbe essere già una meta, per chi ha più condizione e lo desidera, saliremo il versante sud della montagna. Potrebbe esserci bisogno dei ramponi per salire gli ultimi metri di dislivello. Tempo 4-5-h se ci si ferma al rifugio per la vetta 8-9h disl.sal. 1400 m

      4° giorno: Proponiamo un tratto del mitico sentiero Roma. Partiremo dai bagni di Masino per salire al rif. Omio 2100M e da li attraversare al rif. Gianetti 2534. che si trova ai piedi del pizzo Badile. Un susseguirsi di vette ardite che sono entrate nella storia dell’alpinismo nostrano. Chiuderemo l’anello scendendo di nuovo ai Bagni di Masino

      5° giorno: Piz Umbrail 3.031m. Dalla IV cantoniera del passo Stelvio inizia il sentiero che porta a percorrere tutta la cresta del Piz Umbrail con un percorso molto panoramico che conduce alla punta di Rims. Visiteremo alcune fortificazioni e trincee della grande guerra e rientreremo alla partenza della nostra escursione per il sentiero di mezza costa. Tempo 4-5h disl.in sal. 800m se avremo voglia potremo gustarci un piacevole relax alle terme di Bormio.

      6° giorno: Pizzo Forato 2.967 m in valle di S. Giacomo, più precisamente valle del Drogo. Una mulattiera costruita a mosaico conduce ai laghi di Truzzo e al rifugio Carlo Emilio, da li con sentiero e poi con facile arrampicata passeremo sul lato svizzero per raggiungere il sorprendente finestrone 6 x 10 che ha dato il nome alla montagna. Tempo 8-9h disl. in salita 1900m

      Valtellina

      Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

      Qualora non fossero indicati nell'articolo
      i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
      verranno comunicati
      in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

      Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
      Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

      CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


        OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

        FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

        ESCURSIONE SUL MONTE ALBEN

        ESCURSIONE SUL MONTE ALBEN

        ESCURSIONE SUL MONTE ALBEN

        Bivacco La Plana e monte Segredont – Sulle Orobie

        Lasciate le auto nella frazione di Oneta (Scullera) saliremo per facili strade a Chignolo d’Oneta passando per il santuario della Madonna del Frassino, da qui abbandoneremo le terre abitate e tra boschi e prati raggiungeremo prima il bivacco Plana e poi il bivacco Testa toccando la Cima del Segredont, dopo una breve pausa per facile sentiero di cresta raggiungeremo il Monte Alben a 2019mt, sosta relax per pranzo e per ammirare un mare di montagne tutte da salire assieme.

        Chiuderemo il nostro rigo ad anello passando per il Bivacco del Giovanni.

        Escursione adatta a escursionisti esperti (EE) 

        Portare: acqua 2lt, maglietta di ricambio, felpa maniche lunghe, giacca anti vento/anti acqua, cappellino, occhiali da sole, guanti, berretta o fascia tubolare multiuso, barrette energetiche (frutta secca), sali minerali, voglia di divertirsi in compagnia!

        Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

        Qualora non fossero indicati nell'articolo
        i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
        verranno comunicati
        in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

        Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
        Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

        CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


          OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

          FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

          ANGOLI NASCOSTI DELLA VAL BREMBANA

          ANGOLI NASCOSTI DELLA VAL BREMBANA

          ANGOLI NASCOSTI DELLA VAL BREMBANA

          Arrivo a Dossena e attraversamento del ponte Tibetano: il più lungo al mondo a pedata discontinua e senza tiranti laterali!

          120 metri di altezza massima – 3,5 km di funi di acciaio

          L’esperienza prevede di arrivare alla partenza del ponte grazie ad un sentiero che si sviluppa dal centro del paese; il rientro nel borgo si farà attraversando l’infrastruttura. L’itinerario è quindi da immaginarsi come un percorso ad anello: l’andata sul sentiero e il ritorno sul ponte.

          Trasferimento a San Pellegrino Terme per una passeggiata e possibilità di pranzo in un ristorante

          Nel pomeriggio visita alle Grotte del Sogno, iI percorso non è particolarmente lungo anche perché la cavità non si sviluppa orizzontalmente bensì in modo verticale.
          Il tour permette di percorrere gli affascinanti interni delle grotte e di scoprirne curiosità e segreti.
          Le Grotte del Sogno sono di origine tettonica e sono costituite da tre pozzi presenti lungo un’unica spaccatura della roccia, formatasi circa 60 milioni di anni fa. Grazie anche alle passerelle aeree, il percorso ti condurrà alla scoperta di stalattiti, stalagmiti, colonne e altre meraviglie realizzate dall’acqua in migliaia di anni.
          Sarà possibile vedere anche il passaggio dal quale Ermenegildo Zanchi entrò per la prima volta in queste grotte della Valle Brembana.
          Una curiosità sulle Grotte del Sogno: l’acqua che vedrai scorrere lungo il percorso, che ha disegnato la grotta nel corso del tempo, è la stessa che poi finisce nelle bottiglie della San Pellegrino!

           

          Le Grotte del Sogno

          Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

          Qualora non fossero indicati nell'articolo
          i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
          verranno comunicati
          in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

          Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
          Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

          CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


            OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

            FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

            ESCURSIONE: TRA LARICI E CASERE

            ESCURSIONE: TRA LARICI E CASERE

            ESCURSIONE: TRA LARICI E CASERE

            Un’escursione nella zona di Mezzoldo tra storia e tradizione che ci porterà alla scoperta delle vecchie casere tra incantevoli boschi d’abeti, larici dai magici colori autunnali…e una deliziosa cioccolata calda da condividere insieme

            Escursione ADATTA A TUTTI

            Portare: acqua da bere durante il percorso, maglietta di ricambio, K-way, giacca, pile, crema solare, occhiali da sole, cappellino,guanti e…tanta voglia di divertirsi insieme!

            Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

            Qualora non fossero indicati nell'articolo
            i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
            verranno comunicati
            in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

            Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
            Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

            CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


              OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

              FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

              ESCURSIONE IN VETTA AL MONTE CADELLE

              ESCURSIONE IN VETTA AL MONTE CADELLE

              ESCURSIONE IN VETTA AL MONTE CADELLE

              Ritrovo ad Almè con destinazione San Simone. Qui ci incammineremo sull’antica mulattiera che porta al Passo di Tartano dove potremo visitare le trincee della Linea Cadorna. Poi proseguiremo ai Laghi di Porcile ed all’omonimo Passo che ci regalerà una meravigliosa visuale sulla val Brembana. Dal passo raggiungeremo la panoramica vetta del Monte Cadelle sulla cui sommità è posto un angelo molto particolare.
              Dopo la pausa torneremo al Passo di Tartano da dove rientreremo a San Simone.

              Escursione adatta all’escursionista abituato alle camminate e con un allenamento medio.

              Portare: scarponcini leggeri, abbigliamento da trekking, maglietta di ricambio, felpa, antivento/antipioggia, cappellino, crema solare, acqua (non presente lungo il percorso), cibo. Visto che l’autunno avanza è bene avere nello zaino anche una berretta e dei guanti.

              Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

              Qualora non fossero indicati nell'articolo
              i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
              verranno comunicati
              in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

              Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
              Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

              CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                ESCURSIONE AL TRAMONTO IN VETTA A PUNTA ALMANA

                ESCURSIONE AL TRAMONTO IN VETTA A PUNTA ALMANA

                ESCURSIONE AL TRAMONTO IN VETTA A PUNTA ALMANA

                Camminata pomeridiana con arrivo in Vetta al tramonto e rientro ad anello con le prime luci della sera.
                Cammineremo lungo la bellissima e selvaggia Vallata che affaccia su tutta la valle in un bellissimo bosco prima per poi raggiungere i prati alti località di pascolo con una meravigliosa vista sulla sottostante valle e delle meravigliose montagne circostanti per poi raggiungere tramite un meraviglioso sentiero in cresta la Vetta di Punta Almana una vera e propria terrazza che affaccia sul lago d’Iseo

                Escursione ADATTA A ESCURSIONISTI ESPERTI

                Portare: acqua, maglietta di ricambio, felpa, giacca antivento/antiacqua, cappellino, guanti, berretta o fascia tubolare multiuso, barrette energetiche (frutta secca), tanta voglia di divertirsi!!!

                 

                Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                Qualora non fossero indicati nell'articolo
                i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                verranno comunicati
                in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                  OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                  FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                  ESCURSIONE ALLA PANCHINA GIGANTE – PARRE

                  ESCURSIONE ALLA PANCHINA GIGANTE – PARRE

                  ESCURSIONE ALLA PANCHINA GIGANTE – PARRE

                  Un’escursione ricca di sorprese che da Ponte Nossa ci porterà a Parre lungo una strada agro-silvo-pastorale verso il Monte Alino. Una meravigliosa camminata tra antichi pascoli e vecchie baite che ci regalerà una splendida prospettiva sull’altopiano di Clusone…ed un selfie sulla panchina gigante!

                  Escursione adatta a tutti

                  Portare acqua da bere durante il percorso, maglietta di ricambio, K-way, giacca, pile, crema solare, occhiali da sole, cappellino,guanti e…tanta voglia di divertirsi insieme!

                  Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                  Qualora non fossero indicati nell'articolo
                  i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                  verranno comunicati
                  in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                  Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                  Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                  CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                    OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                    FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                    ESCURSIONE NOTTURNA CON CENA IN RIFUGIO

                    ESCURSIONE NOTTURNA CON CENA IN RIFUGIO

                    ESCURSIONE NOTTURNA CON CENA IN RIFUGIO

                    Una camminata con la magia del tramonto fino ad arrivare al rifugio Malga Lunga, situata in posizione dominante sui monti tra Sovere e Gandino a 1.235 m., una delle roccaforti partigiane del periodo resistenziale.

                    Escursione adatta tutti anche alle famiglie e ai ragazzi.

                    Essendo un rientro in serata, portare torce per il rientro alle macchine

                    Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                    Qualora non fossero indicati nell'articolo
                    i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                    verranno comunicati
                    in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                    Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                    Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                    CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                      OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                      FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                      Offerta turistica di itinerari a Bergamo e Provincia

                      Offerta turistica di itinerari a Bergamo e Provincia

                      Offerta turistica di itinerari a Bergamo e Provincia

                      Hotel in pernottamento e prima colazione a persona in camera doppia

                      Hotel 3 stelle Bergamo e provincia: € 35
                      Hotel 4 stelle Bergamo e provincia: € 40

                      Trekking sulle Alpi Orobiche

                      Il Sentiero delle Orobie, che si sviluppa lungo i monti della Provincia di Bergamo, permette di immergersi nel cuore e nelle zone più selvagge di queste Alpi, offrendo scorci veramente suggestivi dell’ambiente.

                      Percorsi enogastronomici e food experience

                      A Bergamo si mangia benissimo. Le prelibatezze tipiche spaziano dagli scarpinòcc e i capù di Parre alla polenta taragna della Valbrembana, dalla spalla cotta di Schilpario al mais spinato di Gandino e rostrato rosso di Rovetta, ma anche il raviolo di Covo, e i numerosissimi formaggi freschi o stagionati (9 dei quali certificati D.O.P.).

                      Percorsi d’arte

                      Dalle sculture lignee dei Fantoni ai ritratti del Moroni, passando da Cima da Conegliano, Palma il Vecchio, Cavagna, Cifrondi, Baschenis, Carnovali…Sono tantissimi i nomi bergamaschi che hanno lasciato un segno nell’arte. Questo segno spesso è visibile soprattutto nella terra dove questi artisti sono nati e cresciuti.

                      La musica di Bergamo

                      Soprattutto Gaetano Donizetti e con lui Simone Mayr, ma anche il celeberrimo violoncellista Alfredo Piatti o il tenore romanese Giovanni Battista Rubini, vere e proprie leggende della musica classica e operistica dell’800, fino ad arrivare al Direttore d’orchestra Gianandrea Gavazzeni.

                      L’archeologia industriale

                      Bergamo fu terra di setifici, cotonifici, linifici, lanifici, soprattutto a cavallo tra il XIX e il XX secolo, ma anche culla, ricordiamolo, dell’Italcementi. Sono ancora molte le possibilità per poter immaginare quel mondo perduto, grazie alla riqualificazione di molti di questi ma stodontici complessi industriali nei quali un tempo trovavano lavoro interi paesi o vallate: Alzano, Ponte Nossa, Martinengo, Ghisalba, Caprino Bergamasco…

                      Il liberty nelle valli

                      L’esempio più eclatante è San Pellegrino col suo centro e il suo casinò, appena riportato agli antichi splendori, ma anche le Terme. Poi, il Passo della Presolana, dove gli industriali milanesi e svizzeri del primo ‘900, con le loro lussuose ville inventarono di fatto, il concetto di villeggiatura nel senso moderno del termine.

                      La famiglia Tasso e il primo servizio postale

                      Cornello dei Tasso, in Valbrembana, conserva le vestigie dell’importante famiglia che inventò e amministrò per decenni il servizio postale di mezza Europa. La parola “taxi” pare derivi proprio da loro.

                      Le vecchie, grandi vie commerciali della Valbrembana

                      Echi di un mondo che non c’è più, ma che poggiava allora come oggi sulle grandi vie di comunicazione e quindi di commercio. Le Orobie occidentali sono un pizzico meno impervie di quelle orientali: in Val Brembana si percorrevano la via Mercatorum, la strada Taverna, fino alla seicentesca via Priùla che consentiva di collegare Bergamo al Passo San Marco e quindi alla Valtellina. Seguirne oggi gli antichi percorsi riserva affascinanti sorprese.

                      Arti e mestieri perduti

                      La lavorazione delle celebri pietre coti di Pradalunga e di Nembro, i tetti in pietra (i piöde) della Valle Imagna o quelli in ardesia dell’alta Valseriana, le gloriose fucine sul torrente Goglio, dove si forgiavano le spade di Milano, i magli e l’arte dei “ciödarói”, le miniere di zinco della Valle del Riso e della Val Serina, quelle di ferro della Val di Scalve fino ad arrivare al vero fulcro europeo del comparto tessile del XX secolo: la Valgandino.

                      Antichi manieri

                      Tanti i castelli bergamaschi che ancora oggi possono mostrarsi in tutta la loro splendida magnificenza: Pagazzano, Marne, Malpaga, Cavernago, ma anche Bianzano, Urgnano, Solza, Costa di Mezzate…un viaggio ricco di storia, ma anche di inquietanti delitti e misteri, con un nome a far quasi sempre capolino, quello del bergamasco più famoso di sempre: Bartolomeo Colleoni.

                      Sulle tracce degli antici Orobi

                      Gli antichissimi anfratti delle nostre montagne hanno talvolta mostrato segni del passaggio e della vita delle civiltà proto-celtiche che qui si stanziarono prima dei romani: dall’antica Parra (Parre) ai muri di Ca’ Marta (Brembilla), dal misterioso masso erratico della Val Sedornia (Gandellino) fino alle incisioni rupestri delle montagne di Carona.

                      L’acqua: la grande ricchezza delle valli bergamasche

                      Fu proprio la ricchezza d’acqua della bergamasca ad attirare gli imprenditori svizzeri alla fine dell’800. Oggi, però, l’acqua bergamasca si beve, soprattutto. La San Pellegrino è indiscutibilmente uno dei simboli italiani nel mondo, ma le acque minerali bergamasche oggi in commercio sono almeno una decina. La sorgente Nossana non si imbottiglia, invece, ma va dritta a Bergamo per essere bevuta direttamente dai rubinetti della città.

                      Wellness e Termalismo

                      Le più famose sono quelle di San Pellegrino, appena rilanciate, ma, che siano esse volte alla wellness o alle cure, in bergamasca se ne trovano diverse altre: Trescore Balneario, Sant’Omobono, Gaverina. Oggi che questo tipo di benessere viene finalmente riscoperto, Bergamo ha tutti i mezzi per farsi trovare pronta.

                      Itinerari religiosi e di fede

                      Bergamo è sempre stata terra di fervente culto cattolico. Sono almeno una trentina i santuari mariani delle valli montane, tre le basiliche nella sola Valle Seriana, tutte incredibilmente ricche di spunti di fede e di arte (la Danza Macabra clusonese tanto per fare un esempio). Spostandoci a sud non mancano numerosi altri scrigni da visitare: dal Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio alla Rotonda di San Tomé ad Almenno San Bartolomeo.

                      loghi-inlombardia-regione-lombardia-tour-religiosi

                      I misteri oscuri delle grotte

                      Pochi lo sanno, ma le valli bergamasche sono ricchissime di grotte spettacolari. Alcune sono impervie e pericolose, ma molte altre sono visitabili: dalla Valle Imagna alla Val Brembana, senza dimenticarsi di Fonteno e dell’alta Val Seriana sono moltissime le opportunità per restare col fiato sospeso mettendo il naso dentro le viscere della terra, rimaste inviolate per millenni.

                      Tutte le proposte

                      Trekking sulle Alpi Orobiche
                      Il Sentiero delle Orobie, che si sviluppa lungo i monti della Provincia di Bergamo, permette di immergersi nel cuore e nelle zone più selvagge di queste Alpi, offrendo scorci veramente suggestivi dell’ambiente.

                      Percorsi enogastronomici e food experience
                      A Bergamo si mangia benissimo. Le prelibatezze tipiche spaziano dagli scarpinòcc e i capù di Parre alla polenta taragna della Valbrembana, dalla spalla cotta di Schilpario al mais spinato di Gandino e rostrato rosso di Rovetta, ma anche il raviolo di Covo, e i numerosissimi formaggi freschi o stagionati (9 dei quali certificati D.O.P.).

                      Percorsi d’arte
                      Dalle sculture lignee dei Fantoni ai ritratti del Moroni, passando da Cima da Conegliano, Palma il Vecchio, Cavagna, Cifrondi, Baschenis, Carnovali…Sono tantissimi i nomi bergamaschi che hanno lasciato un segno nell’arte. Questo segno spesso è visibile soprattutto nella terra dove questi artisti sono nati e cresciuti.

                      La musica di Bergamo
                      Soprattutto Gaetano Donizetti e con lui Simone Mayr, ma anche il celeberrimo violoncellista Alfredo Piatti o il tenore romanese Giovanni Battista Rubini, vere e proprie leggende della musica classica e operistica dell’800, fino ad arrivare al Direttore d’orchestra Gianandrea Gavazzeni.

                      L’archeologia industriale
                      Bergamo fu terra di setifici, cotonifici, linifici, lanifici, soprattutto a cavallo tra il XIX e il XX secolo, ma anche culla, ricordiamolo, dell’Italcementi. Sono ancora molte le possibilità per poter immaginare quel mondo perduto, grazie alla riqualificazione di molti di questi ma stodontici complessi industriali nei quali un tempo trovavano lavoro interi paesi o vallate: Alzano, Ponte Nossa, Martinengo, Ghisalba, Caprino Bergamasco…

                      Il liberty nelle valli
                      L’esempio più eclatante è San Pellegrino col suo centro e il suo casinò, appena riportato agli antichi splendori, ma anche le Terme. Poi, il Passo della Presolana, dove gli industriali milanesi e svizzeri del primo ‘900, con le loro lussuose ville inventarono di fatto, il concetto di villeggiatura nel senso moderno del termine.

                      La famiglia Tasso e il primo servizio postale
                      Cornello dei Tasso, in Valbrembana, conserva le vestigie dell’importante famiglia che inventò e amministrò per decenni il servizio postale di mezza Europa. La parola “taxi” pare derivi proprio da loro.

                      Le vecchie, grandi vie commerciali della Valbrembana
                      Echi di un mondo che non c’è più, ma che poggiava allora come oggi sulle grandi vie di comunicazione e quindi di commercio. Le Orobie occidentali sono un pizzico meno impervie di quelle orientali: in Val Brembana si percorrevano la via Mercatorum, la strada Taverna, fino alla seicentesca via Priùla che consentiva di collegare Bergamo al Passo San Marco e quindi alla Valtellina. Seguirne oggi gli antichi percorsi riserva affascinanti sorprese.

                      Arti e mestieri perduti
                      La lavorazione delle celebri pietre coti di Pradalunga e di Nembro, i tetti in pietra (i piöde) della Valle Imagna o quelli in ardesia dell’alta Valseriana, le gloriose fucine sul torrente Goglio, dove si forgiavano le spade di Milano, i magli e l’arte dei “ciödarói”, le miniere di zinco della Valle del Riso e della Val Serina, quelle di ferro della Val di Scalve fino ad arrivare al vero fulcro europeo del comparto tessile del XX secolo: la Valgandino.

                      Antichi manieri
                      Tanti i castelli bergamaschi che ancora oggi possono mostrarsi in tutta la loro splendida magnificenza: Pagazzano, Marne, Malpaga, Cavernago, ma anche Bianzano, Urgnano, Solza, Costa di Mezzate…un viaggio ricco di storia, ma anche di inquietanti delitti e misteri, con un nome a far quasi sempre capolino, quello del bergamasco più famoso di sempre: Bartolomeo Colleoni.

                      Sulle tracce degli antici Orobi
                      Gli antichissimi anfratti delle nostre montagne hanno talvolta mostrato segni del passaggio e della vita delle civiltà proto-celtiche che qui si stanziarono prima dei romani: dall’antica Parra (Parre) ai muri di Ca’ Marta (Brembilla), dal misterioso masso erratico della Val Sedornia (Gandellino) fino alle incisioni rupestri delle montagne di Carona.

                      L’acqua: la grande ricchezza delle valli bergamasche
                      Fu proprio la ricchezza d’acqua della bergamasca ad attirare gli imprenditori svizzeri alla fine dell’800. Oggi, però, l’acqua bergamasca si beve, soprattutto. La San Pellegrino è indiscutibilmente uno dei simboli italiani nel mondo, ma le acque minerali bergamasche oggi in commercio sono almeno una decina. La sorgente Nossana non si imbottiglia, invece, ma va dritta a Bergamo per essere bevuta direttamente dai rubinetti della città.

                      Wellness e Termalismo
                      Le più famose sono quelle di San Pellegrino, appena rilanciate, ma, che siano esse volte alla wellness o alle cure, in bergamasca se ne trovano diverse altre: Trescore Balneario, Sant’Omobono, Gaverina. Oggi che questo tipo di benessere viene finalmente riscoperto, Bergamo ha tutti i mezzi per farsi trovare pronta.

                      Itinerari religiosi e di fede
                      Bergamo è sempre stata terra di fervente culto cattolico. Sono almeno una trentina i santuari mariani delle valli montane, tre le basiliche nella sola Valle Seriana, tutte incredibilmente ricche di spunti di fede e di arte (la Danza Macabra clusonese tanto per fare un esempio). Spostandoci a sud non mancano numerosi altri scrigni da visitare: dal Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio alla Rotonda di San Tomé ad Almenno San Bartolomeo.

                      I misteri oscuri delle grotte
                      Pochi lo sanno, ma le valli bergamasche sono ricchissime di grotte spettacolari. Alcune sono impervie e pericolose, ma molte altre sono visitabili: dalla Valle Imagna alla Val Brembana, senza dimenticarsi di Fonteno e dell’alta Val Seriana sono moltissime le opportunità per restare col fiato sospeso mettendo il naso dentro le viscere della terra, rimaste inviolate per millenni.

                      Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                      Qualora non fossero indicati nell'articolo
                      i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                      verranno comunicati
                      in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                      Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                      Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                      CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                        OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                        FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                        TOUR GUIDATO IN VALLE BREMBANA

                        TOUR GUIDATO IN VALLE BREMBANA

                        TOUR GUIDATO IN VALLE BREMBANA

                        1° giorno

                        Ritrovo degli ospiti a Bergamo, incontro con l’accompagnatore e partenza per Zogno.
                        Il patrimonio storico, artistico e museale di Zogno alla scoperta dei tesori di una località “non solo di passaggio”.
                        Visita alla Grotte delle Meraviglie e visita al Museo di San Lorenzo e alla Casa Museo Bortolo Belotti.
                        Pranzo con piatti locali.
                        La Valle Taleggio, la piccola Svizzera bergamasca. Pomeriggio dedicato alla filiera casearia locale. Dalla stalla alla stagionatura di due DOP il Taleggio e lo Strachitunt.
                        Visita del Museo della Transumanza sito in Valbrembilla. Visita alla stalla, gestita da giovani allevatori, che produce latte nel rispetto di una filiera certificata che promuove prevalentemente l’uso di erba e fieno locale. Visita azienda di stagionatura e casa del Bergamino con degustazione narrata.
                        Cena e meeting con associazione di VisitBrembo e pernottamento

                        2° giorno

                        San Pellegrino Terme: culla del liberty e del benessere. Tour e presentazione dei servizi di QCTerme San Pellegrino. Visita a 2 edifici Liberty di importanza storica e artistica di rilievo: Il Casinò e il Grand Hotel.
                        I tesori nascosti di Dossena.
                        Pranzo a base di prodotti locali.
                        Presentazione dell’arcipresbiterale e introduzione al pittore Alcaini.
                        Visita alle Miniere di Pagliaro e parco speleologico.
                        Serina
                        : terra di Palma il Vecchio, tour per le strade calpestate da un giovane Palma il Vecchio con segni del periodo della dominazione venete. Visita guidata alla scoperta delle bellezze storiche e culturali.
                        Aperitivo degustazione con prodotti locali. Cena a base di piatti della tradizione e pernottamento

                        3° giorno

                        La Via Mercatorum: escursione lungo la via Mercatorum da Oneta a Cornello dei Tasso.
                        Cornello dei Tasso e la storia postale. Visita al borgo di origine medievale tra i più caratteristici e meglio conservati della Lombardia, raggiungibile solo a piedi. Nel borgo è presente il Museo dei Tasso e della Storia postale che conserva e divulga la storia della trasmissione delle informazioni a partire dall’attività della famiglia Tasso.
                        Relax e gusto in quota: degustazione e light lunch in baita.
                        Visita e dimostrazione dell’Antico Mulino di Cusio che risale alla metà del XVII secolo, costruito in pietra locale, con tetto in ardesie, oggetto di un restauro conservativo.
                        Le Terre dei Baschenis. Arte e Storia nelle antiche Valli Averara e Stabina. Visita ad Averara e ai beni storico-culturali presenti sul territorio.
                        Rientro alle località di partenza.

                         Il Programma potrebbe subire delle variazioni causa meteo o esigenze organizzative.

                        Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                        Qualora non fossero indicati nell'articolo
                        i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                        verranno comunicati
                        in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                        Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                        Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                        CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                          OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                          FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                          BERGAMO E BRESCIA – I TERRITORI E I LAGHI

                          BERGAMO E BRESCIA – I TERRITORI E I LAGHI

                          BERGAMO E BRESCIA – I TERRITORI E I LAGHI

                          Destinazione Sole ti invita
                          ad una indimenticabile esperienza
                          tra Bergamo e Brescia.

                          Tour guidati per gruppi, singoli, aziende e istituti scolastici.
                          Scopri l’incanto discreto di due città laboriose, le maestose torri che sorvegliano severe i suoi 2.500 anni di storia, l’intreccio delle vie medioevali.
                          Passaggi segreti, luoghi solitamente inaccessibili, dimore e case private, collezioni d’arte e storie secolari mai viste, spesso narrate proprio dalla voce dei protagonisti o dei loro discendenti alla scoperta dei gioielli nascosti di Bergamo e Brescia e del territorio.

                          Prenota i nostri tour guidati per gruppi, singoli, aziende e istituti scolastici per conoscere la città, gli storici borghi della bassa, le incantevoli valli e il lago d’Iseo.

                          Bergamo, Brescia e la provincia,
                          un mondo ancora tutto da scoprire

                          Bergamo

                          Visita guidata di 1 giorno

                          In mattinata
                          visita guidata di Città Alta

                          Nel pomeriggio

                          4 itinerari a scelta

                          Itinerario 1 – Bergamo: Città Bassa
                          Itinerario 2 – Accademia Carrara
                          Itinerario 3 – Mura Veneziane
                          Itinerario 4 – Valle della Biodiversità

                          In mattinata

                          visita guidata di Città Alta
                          Ritrovo FFSS Bergamo, Piazzale Guglielmo Marconi o Piazzale della Malpensata in Bergamo Bassa.
                          Trasferimento con bus privato fino alla funicolare Città Alta (stazione inferiore) oppure salita diretta con bus di linea fino a Colle Aperto.
                          Visita guidata dello scrigno di Bergamo, la Città Alta, scoperto piano piano attraverso angoli e vicoli medioevali, piazze e scorci rinascimentali, fino al cuore del suo centro storico: Piazza Vecchia e Piazza Duomo con la Torre Civica, il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Podestà medioevale e veneziano, il Palazzo Nuovo, il Duomo di Sant’Alessandro martire, il Battistero, la Basilica di Santa Maria Maggiore con apertura delle tarsie dell’iconostasi realizzate su cartoni di Lorenzo Lotto e la Cappella di Bartolomeo Colleoni.
                          Ingressi: Visita Basilica di Santa Maria Maggiore (€ 3 a persona) con apertura delle 4 tarsie dell’iconostasi su cartoni di Lorenzo Lotto (€ 4 a persona) (visita non concessa la domenica mattina e in caso di eventi musicali)

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          Nel pomeriggio

                          Itinerario 1 – Bergamo: Città Bassa
                          Trasferimento da Città Alta a Città Bassa a piedi via scalette medioevali o con bus di linea o funicolare storica.
                          Visita guidata del borgo storico di Pignolo, con accesso alle chiese che custodiscono i capolavori di Lorenzo Lotto, e del Centro Piacentiniano fino a Palazzo Frizzoni e alle nuove Colonne di Prato, per riconoscere la Città Alta nella Città Bassa e comprendere di come Bergamo abbia una sola grande storia, divisa in due anime coniugate una all’altra in modo inscindibile E poi shopping, caffè, passeggiate e pause rilassanti tra parchi e viali alberati

                          Itinerario 2 – Accademia Carrara (visita al museo di 2 ore)
                          Trasferimento da Città Alta a Città Bassa a piedi via scalette medioevali o con bus di linea o funicolare storica.
                          Visita guidata della terza pinacoteca lombarda, dove la storia dell’arte viene raccontata in 28 sale che espongono capolavori dal XIV al XX secolo: Bellini, Mantegna, Santacroce, Botticelli, Raffaello, Lotto, Previtali, Tiziano, Palma il Vecchio, Moroni, Baschenis, Fra Galgario, Canaletto, Pelizza da Volpedo
                          Ingressi: Accademia Carrara € 12 (incluso diritto di prenotazione – auricolari obbligatori)

                          Itinerario 3 – Mura Veneziane
                          Passeggiata pedonale lungo il viale alberato panoramico che poggia su bastioni, baluardi, cortine e porte monumentali della Fortezza di Bergamo, il sito transnazionale patrimonio UNESCO dal luglio 2017 (insieme a Peschiera del Garda e Palmanova in Italia, Sebenico e Zara in Croazia, Cattaro in Montenegro), sospesi tra terra e cielo con lo sguardo che si perde fino a riconoscere la metropoli milanese, la catena degli Appennini e il lago d’Iseo

                          Itinerario 4 – Valle della Biodiversità
                          Trasferimento a piedi in Valle d’Astino, transitando per antichi percorsi medioevali nel cuore del Parco Regionale dei Colli di Bergamo, istituito nel 1977 e in cui ha il pregio di essere adagiata la città, tra dolci colline e una miriade di antichi sentieri, lungo cui sono transitati viandanti e pellegrini, monaci e ortolani, allietati da panorami mozzafiato, orti, coltivazioni e chiese che spaziano sulla “Maremma di Bergamo”.
                          Visita guidata della Valle della Biodiversità con accesso alla Chiesa del Santo Sepolcro e al convento di Astino, retto dai monaci vallombrosani fino al 1797 e recentemente tornato al suo originale splendore: affreschi, dipinti, stucchi, pavimenti e murature recuperati dopo decenni di oblio e uno spettacolare Cenacolo del XVI secolo (mt 2,15 x 7,50), dipinto dal fiorentino Alessandro Allori.

                          Fine dei servizi

                          Bergamo e Brescia

                          Tour di 2 giorni – 1 notte

                          PRIMO GIORNO

                          In mattinata
                          visita guidata di Città Alta

                          Nel pomeriggio

                          4 itinerari a scelta

                          Itinerario 1 – Bergamo: Città Bassa
                          Itinerario 2 – Accademia Carrara
                          Itinerario 3 – Mura Veneziane
                          Itinerario 4 – Valle della Biodiversità

                          In mattinata

                          visita guidata di Città Alta
                          Ritrovo FFSS Bergamo, Piazzale Guglielmo Marconi o Piazzale della Malpensata in Bergamo Bassa.
                          Trasferimento con bus privato fino alla funicolare Città Alta (stazione inferiore) oppure salita diretta con bus di linea fino a Colle Aperto.
                          Visita guidata dello scrigno di Bergamo, la Città Alta, scoperto piano piano attraverso angoli e vicoli medioevali, piazze e scorci rinascimentali, fino al cuore del suo centro storico: Piazza Vecchia e Piazza Duomo con la Torre Civica, il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Podestà medioevale e veneziano, il Palazzo Nuovo, il Duomo di Sant’Alessandro martire, il Battistero, la Basilica di Santa Maria Maggiore con apertura delle tarsie dell’iconostasi realizzate su cartoni di Lorenzo Lotto e la Cappella di Bartolomeo Colleoni.
                          Ingressi: Visita della Basilica di Santa Maria Maggiore (€ 3 a persona) con apertura delle 4 tarsie dell’iconostasi su cartoni di Lorenzo Lotto (€ 4 a persona) (visita non concessa la domenica mattina e in caso di eventi musicali)

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          Nel pomeriggio

                          Itinerario 1 – Bergamo: Città Bassa
                          Trasferimento da Città Alta a Città Bassa a piedi via scalette medioevali o con bus di linea o funicolare storica.
                          Visita guidata del borgo storico di Pignolo, con accesso alle chiese che custodiscono i capolavori di Lorenzo Lotto, e del Centro Piacentiniano fino a Palazzo Frizzoni e alle nuove Colonne di Prato, per riconoscere la Città Alta nella Città Bassa e comprendere di come Bergamo abbia una sola grande storia, divisa in due anime coniugate una all’altra in modo inscindibile E poi shopping, caffè, passeggiate e pause rilassanti tra parchi e viali alberati

                          Itinerario 2 – Accademia Carrara (visita al museo di 2 ore)
                          Trasferimento da Città Alta a Città Bassa a piedi via scalette medioevali o con bus di linea o funicolare storica.
                          Visita guidata della terza pinacoteca lombarda, dove la storia dell’arte viene raccontata in 28 sale che espongono capolavori dal XIV al XX secolo: Bellini, Mantegna, Santacroce, Botticelli, Raffaello, Lotto, Previtali, Tiziano, Palma il Vecchio, Moroni, Baschenis, Fra Galgario, Canaletto, Pelizza da Volpedo
                          Ingressi: Accademia Carrara € 12 (incluso diritto di prenotazione – auricolari obbligatori)

                          Itinerario 3 – Mura Veneziane
                          Passeggiata pedonale lungo il viale alberato panoramico che poggia su bastioni, baluardi, cortine e porte monumentali della Fortezza di Bergamo, il sito transnazionale patrimonio UNESCO dal luglio 2017 (insieme a Peschiera del Garda e Palmanova in Italia, Sebenico e Zara in Croazia, Cattaro in Montenegro), sospesi tra terra e cielo con lo sguardo che si perde fino a riconoscere la metropoli milanese, la catena degli Appennini e il lago d’Iseo

                          Itinerario 4 – Valle della Biodiversità
                          Trasferimento a piedi in Valle d’Astino, transitando per antichi percorsi medioevali nel cuore del Parco Regionale dei Colli di Bergamo, istituito nel 1977 e in cui ha il pregio di essere adagiata la città, tra dolci colline e una miriade di antichi sentieri, lungo cui sono transitati viandanti e pellegrini, monaci e ortolani, allietati da panorami mozzafiato, orti, coltivazioni e chiese che spaziano sulla “Maremma di Bergamo”.
                          Visita guidata della Valle della Biodiversità con accesso alla Chiesa del Santo Sepolcro e al convento di Astino, retto dai monaci vallombrosani fino al 1797 e recentemente tornato al suo originale splendore: affreschi, dipinti, stucchi, pavimenti e murature recuperati dopo decenni di oblio e uno spettacolare Cenacolo del XVI secolo (mt 2,15 x 7,50), dipinto dal fiorentino Alessandro Allori.
                          Ingressi: Ex convento di Astino: € 3

                          SECONDO GIORNO

                          Trasferimento a Brescia

                          In mattinata visita guidata di Brescia

                          Pranzo

                          Nel pomeriggio Brescia e Pinacoteca Tosio Martinengo

                          In mattinata

                          Visita guidata di Brescia 
                          Visita guidata della Brixia romana con ingresso al parco archeologico (Santuario, Capitolium, teatro e decumano massimo) e della sezione romana e longobarda del Museo di Santa Giulia sito Unesco
                          Ingressi: Parco archeologico: € 6 – Museo Santa Giulia: € 9,50

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          Nel pomeriggio del secondo giorno

                          Brescia e Pinacoteca Tosio Martinengo
                          Visita guidata del centro storico di Brescia e visita guidata ai capolavori della pinacoteca più importante della città (Raffello, Foppa, Savoldo, Moretto, Romanino, Lotto, Canova)
                          Ingressi: Pinacoteca Tosio Martinengo: € 8

                          Fine dei servizi

                          Bergamo e Brescia

                          Tour di 3 giorni – 2 notti

                          PRIMO GIORNO

                          In mattinata
                          visita guidata di Città Alta

                          Nel pomeriggio

                          4 itinerari a scelta

                          Itinerario 1 – Bergamo: Città Bassa
                          Itinerario 2 – Accademia Carrara
                          Itinerario 3 – Mura Veneziane
                          Itinerario 4 – Valle della Biodiversità

                          In mattinata

                          visita guidata di Città Alta
                          Ritrovo FFSS Bergamo, Piazzale Guglielmo Marconi o Piazzale della Malpensata in Bergamo Bassa.
                          Trasferimento con bus privato fino alla funicolare Città Alta (stazione inferiore) oppure salita diretta con bus di linea fino a Colle Aperto.
                          Visita guidata dello scrigno di Bergamo, la Città Alta, scoperto piano piano attraverso angoli e vicoli medioevali, piazze e scorci rinascimentali, fino al cuore del suo centro storico: Piazza Vecchia e Piazza Duomo con la Torre Civica, il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Podestà medioevale e veneziano, il Palazzo Nuovo, il Duomo di Sant’Alessandro martire, il Battistero, la Basilica di Santa Maria Maggiore con apertura delle tarsie dell’iconostasi realizzate su cartoni di Lorenzo Lotto e la Cappella di Bartolomeo Colleoni.
                          Ingressi: Visita della Basilica di Santa Maria Maggiore (€ 3 a persona) con apertura delle 4 tarsie dell’iconostasi su cartoni di Lorenzo Lotto (€ 4 a persona) (visita non concessa la domenica mattina e in caso di eventi musicali)

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          Nel pomeriggio

                          Itinerario 1 – Bergamo: Città Bassa
                          Trasferimento da Città Alta a Città Bassa a piedi via scalette medioevali o con bus di linea o funicolare storica.
                          Visita guidata del borgo storico di Pignolo, con accesso alle chiese che custodiscono i capolavori di Lorenzo Lotto, e del Centro Piacentiniano fino a Palazzo Frizzoni e alle nuove Colonne di Prato, per riconoscere la Città Alta nella Città Bassa e comprendere di come Bergamo abbia una sola grande storia, divisa in due anime coniugate una all’altra in modo inscindibile E poi shopping, caffè, passeggiate e pause rilassanti tra parchi e viali alberati

                          Itinerario 2 – Accademia Carrara (visita al museo di 2 ore)
                          Trasferimento da Città Alta a Città Bassa a piedi via scalette medioevali o con bus di linea o funicolare storica.
                          Visita guidata della terza pinacoteca lombarda, dove la storia dell’arte viene raccontata in 28 sale che espongono capolavori dal XIV al XX secolo: Bellini, Mantegna, Santacroce, Botticelli, Raffaello, Lotto, Previtali, Tiziano, Palma il Vecchio, Moroni, Baschenis, Fra Galgario, Canaletto, Pelizza da Volpedo
                          Ingressi: Accademia Carrara € 12 (incluso diritto di prenotazione – auricolari obbligatori)

                          Itinerario 3 – Mura Veneziane
                          Passeggiata pedonale lungo il viale alberato panoramico che poggia su bastioni, baluardi, cortine e porte monumentali della Fortezza di Bergamo, il sito transnazionale patrimonio UNESCO dal luglio 2017 (insieme a Peschiera del Garda e Palmanova in Italia, Sebenico e Zara in Croazia, Cattaro in Montenegro), sospesi tra terra e cielo con lo sguardo che si perde fino a riconoscere la metropoli milanese, la catena degli Appennini e il lago d’Iseo

                          Itinerario 4 – Valle della Biodiversità
                          Trasferimento a piedi in Valle d’Astino, transitando per antichi percorsi medioevali nel cuore del Parco Regionale dei Colli di Bergamo, istituito nel 1977 e in cui ha il pregio di essere adagiata la città, tra dolci colline e una miriade di antichi sentieri, lungo cui sono transitati viandanti e pellegrini, monaci e ortolani, allietati da panorami mozzafiato, orti, coltivazioni e chiese che spaziano sulla “Maremma di Bergamo”.
                          Visita guidata della Valle della Biodiversità con accesso alla Chiesa del Santo Sepolcro e al convento di Astino, retto dai monaci vallombrosani fino al 1797 e recentemente tornato al suo originale splendore: affreschi, dipinti, stucchi, pavimenti e murature recuperati dopo decenni di oblio e uno spettacolare Cenacolo del XVI secolo (mt 2,15 x 7,50), dipinto dal fiorentino Alessandro Allori.
                          Ingressi: Ex convento di Astino: € 3

                          SECONDO GIORNO

                          Trasferimento a Crespi d’Adda
                          oppure Lago d’Iseo con visita di Lovere o Sarnico
                          oppure da Clusone a Lovere o il Lotto a Trescore Balneario

                          Pranzo

                          Nel pomeriggio visita guidata di Brescia e Pinacoteca Tosio Martinengo

                          Il villaggio industriale di Crespi D’adda
                          Trasferimento a  Crespi d’Adda
                          Vsita guidata in passeggiata tra case operaie, residenze impiegatizie e dirigenziali, dimora padronale e tutti i servizi (chiesa, curato, medico, scuole, dopolavoro, campo santo) riservati ai dipendenti del villaggio operaio rimasto intatto come a fine Ottocento e per questo eletto sito Unesco più famoso della Lombardia.
                          Al termine attraversamento del fiume Adda su passerella pedonale, fino a raggiungere sull’altra sponda la località di Concesa in comune di Trezzo d’Adda in provincia di Monza e Brianza

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          oppure

                          Lago d’Iseo con visita di Lovere e Sarnico
                          Trasferimento a Lovere o Sarnico
                          Visita guidata del centro storico dei caratteristici borghi lacustri di Sarnico o Lovere, ricchi di testimonianze storico e artistiche e il cui abitato è distribuito su tre livelli, raccordati da vicoli e scalette che conducono sul nuovo lungolago pedonale: Sarnico capitale liberty con ville e decori di inizio secolo che dialogano con persistenze medioevali e Lovere dal tono altamente nobiliare, grazie alle residenze di delizia, all’Accademia Tadini e alla maestosa Basilica di Santa Maria in Valvendra
                          Ingessi: Basilica Santa Maria Valvendra a Lovere: € 2

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                           oppure

                          Da Clusone a Lovere: tra Danze Macabre, Orologi e Grandi Basiliche lungo la Val Borlezza
                          Trasferimento a Clusone in media Valle Seriana e visita guidata del cento storico con la Torre dell’Orologio, il broletto comunale, la Basilica di Santa Maria Assunta e l’Oratorio dei Disciplini Bianchi affrescato all’interno con il ciclo della vita di Cristo e all’esterno con il ciclo del Trionfo della Morte unico nel suo genere in tutta Europa. Trasferimento a Lovere attraverso la panoramica Val Borlezza e visita guidata dell’abitato di Lovere distribuito su tre livelli, raccordati da vicoli e scalette che conducono sul nuovo lungolago pedonale, dove emergono le residenze di delizia, l’Accademia Tadini e la maestosa Basilica di Santa Maria in Valvendra
                          Ingessi: Basilica Santa Maria Valvendra a Lovere: € 2

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          oppure

                          Trescore Balneario: Il mondo affrescato di Lorenzo Lotto nell’oratorio Suardi
                          Trasferimento a Trescore Balneario e breve passeggiata nel centro storico termale.
                          Visita guidata dell’Oratorio Suardi interamente affrescato dal grande maestro veneziano Lorenzo Lotto, che sulle pareti dispiega una miriade di personaggi raccolti attorno al Cristo vitae nel racconto delle storie di Santa Barbara e di Santa Brigida d’Irlanda
                          Ingessi: Oratorio Suardi a Trescore Balneario: € 6

                          Pranzo tipico in ristorante  e trasferimento a Brescia

                          Brescia e Museo Santa Giulia
                          Trasferimento a Brescia
                          Visita guidata della Brixia romana con ingresso al parco archeologico (santuario, Capitolium, teatro e decumano massimo) e della sezione romana e longobarda del Museo di Santa Giulia sito Unesco

                           oppure

                          Brescia e Pinacoteca Tosio Martinengo
                          Trasferimento a Brescia
                          Visita guidata del centro storico di Brescia raccontato a partire dagli antichi Romani fino all’età dei Dogi veneziani e visita guidata ai capolavori della pinacoteca più importante della città (Raffello, Foppa, Savoldo, Moretto, Romanino, Lotto, Canova)

                          Cena e Pernottamento

                          TERZO GIORNO

                          Trasferimento sul Lago di Garda con visita Sirmione e Desenzano
                          oppure il Lago d’Iseo con Montisola

                          Lago di garda: Sirmione e Desenzano in compagnia degli antichi romani
                          Trasferimento sul Lago di Garda
                          Visita guidata del centro storico di Sirmione con ingresso alla Rocca Scaligera e al sito archeologico delle Grotte di Catullo, attraversando la penisola a picco sul lago tar vicoli e stradine medioevali, che toccano le terme e la casa di Maria Callas
                          Ingressi: Rocca di Sirmione: € 6 – Grotte di Catullo a Sirmione: € 5

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                          oppure

                          Trasferimento a Desenzano sul Garda
                          Visita guidata della villa romana, della Cattedrale e degli esterni del Castello all’interno di uno dei borghi più ridenti del lago
                          Ingressi: Domus Romana a Desenzano: € 4

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                           oppure

                          Lago d’Iseo con Iseo e Montisola: sull’isola lacustre piu’ grande d’Europa
                          Trasferimento a Iseo
                          Visita guidata del centro storico di Iseo con la Parrocchiale, il Castello e le piazze storiche che ruotano attorno al lungolago

                          Pranzo tipico in ristorante in corso di escursione

                           Trasferimento a Sulzano o in alternativa navigazione sul Lago d’Iseo in direzione di Montisola e visita di uno o due dei suoi centri più caratteristici tra cui Peschiera Maraglio, dove nel suo Visit Center si illustra l’antica attività tuttora in essere di produzione artigianale delle reti da pesca e da calcio
                          Traghetto Sulzano Montisola andata e ritorno: € 5

                          Fine dei servizi

                          Guida certificata: Tosca Rossi

                          Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                          Qualora non fossero indicati nell'articolo
                          i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                          verranno comunicati
                          in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                          Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                          Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                          CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                            OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                            FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                            Fondazione Paolo e Carolina Zani per l’arte e la cultura

                            Fondazione Paolo e Carolina Zani per l’arte e la cultura

                            Fondazione Paolo e Carolina Zani per l’arte e la cultura

                             La Fondazione Paolo e Carolina Zani per l’arte e la cultura accoglie i visitatori in un percorso tra la Casa Museo e il suo giardino, situati nel territorio della Franciacorta, tra la città di Brescia e l’estremità meridionale del lago d’Iseo.

                            Intitolata all’imprenditore Paolo Zani e alla figlia Carolina, la Fondazione nasce con lo scopo principale di conservare, tutelare e valorizzare la collezione d’arte di Casa Museo Zani e del suo giardino.

                            La collezione della Casa Museo si compone di oltre 1200 opere tra dipinti, sculture, arti applicate e arredi. Tra i capolavori si segnalano opere di Canaletto, Tiepolo, Guardi, Longhi, Boucher, accanto a preziosi arredi barocchi e rococò principalmente francesi e veneziani e straordinari oggetti d’arte applicata del XVII e XVIII secolo. Capolavori assoluti sono: la coppia di Commodes del 1789 di Giuseppe Maggiolini con tarsie di Andrea Appiani e il Tavolo ottagonale in pietre dure realizzato tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento nella Galleria dei Lavori di Firenze.

                             Il giardino della Casa Museo è stato concepito come naturale completamento della collezione, un angolo di mondo tra sculture, fontane e elementi architettonici in dialogo con la natura.

                            L’accesso alla Casa Museo e al suo giardino, organizzato per piccoli gruppi e sempre accompagnati da una guida, è consentito solo con visita guidata su prenotazione da effettuarsi al numero 0302520479, oppure all’indirizzo mail info@fondazionezani.com

                            Contatti:
                            via Fantasina, 8, 25060, Cellatica (BS)
                            tel. 0302520479
                            info@fondazionezani.com
                            https://www.fondazionezani.com/

                            Apertura:
                            Da martedì e venerdì: 9:00 – 13:00
                            Sabato e domenica: 10:00 – 17:00
                            Ingresso:
                            Intero: 12,00 € (visita guidata inclusa)
                            Ridotto: 10,00 (visita guidata inclusa)
                            Gratuito: ragazzi fino a 16 anni

                            The Fondazione Paolo e Carolina Zani per l’arte e la cultura offers a guided itinerary from the Casa Museo collection to its garden, located in the Franciacorta countryside, towards the city of Brescia and the Iseo lake.

                            Named after the entrepreneur Paolo Zani and his daughter Carolina, the Foundation was founded with the main purpose of preserving, protecting and enhancing the art collection of Zani House Museum and its garden.

                            The Museum’s collection includes 1200 pieces, among which paintings, sculptures, works of applied art and furniture. Some of the most noteworthy items are by Canaletto, Tiepolo, Guardi, Longhi, Boucher, which are placed alongside choice pieces of baroque and rococo furniture, mainly French and Venetian, and extraordinary works of 17th and 18th century applied art. Absolute masterpieces are: the pair of 1789 Commodes by Giuseppe Maggiolini with inlays by Andrea Appiani, and the Octagonal Table in semiprecious stones produced between the end of the 17th and the beginning of the 18th century at the Galleria dei Lavori in Florence.

                            The garden was created as a natural fulfillment of the collection, a corner of the world through sculptures, fountains, architectural elements in a dialogue with nature.

                            Tours of the Casa Museo and its Garden, organized for small groups and always guided, are allowed by reservation on the Foundation site fondazionezani.com.

                            Info:
                            via Fantasina, 8, 25060, Cellatica (BS)
                            tel. 0302520479
                            info@fondazionezani.com
                            https://www.fondazionezani.com/en/

                            Opening Times:
                            From Tuesday to Friday: 9:00 – 13:00
                            Saturday and Sunday: 10:00 – 17:00
                            Free: children up to 16 years

                            Tickets:
                            Full price: 12,00 € (guided tour included)
                            Reduced price: 10,00 € (guided tour included)
                            Free: children up to 16 years

                            Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                            Qualora non fossero indicati nell'articolo
                            i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                            verranno comunicati
                            in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                            Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                            Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                            CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                              OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                              FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                              Bergamo Alta, le Mura Venete, Accademia Carrara

                              Bergamo Alta, le Mura Venete, Accademia Carrara

                              Bergamo Alta, le Mura Venete, Accademia Carrara

                              Itinerario STORICO / ARTISTICO – 3.000 anni di storia
                              Bergamo Alta, le Mura Venete, Accademia Carrara

                              Partenza in bus gran turismo dal luogo stabilito
                              Arrivo a Bergamo ed incontro con la guida.

                              1 – Ingresso e visita dell’Accademia Carrara. L’Accademia Carrara è l’unico museo italiano composto da lasciti di importanti collezionisti privati. Fu istituita a Bergamo, nel 1794, come complesso unico di Pinacoteca e Scuola di Pittura, per iniziativa del patrizio bergamasco Giacomo Carrara (1714 – 1796).

                              2 – Trasferimento a Bergamo Alta tramite funicolare, passeggiata lungo le mura Venete.
                              Bergamo Alta, le Mura Venete patrimonio dell’Umanità!
                              Le mura difensive della città antica di Bergamo sono ufficialmente patrimonio dell’Unesco!
                              Lunghe 6 km e 200 metri, costruite dalla Repubblica di Venezia fra il 1561 e il 1588, la cinta muraria protegge la parte collinare della città, definita Bergamo Alta e, nonostante i sotterranei, i passaggi militari, le 200 bocche di fuoco e le cannoniere, non ha mai dovuto affrontare assedi.
                              Questa la ragione principale per cui la struttura è così ben conservata.
                              Sono quattro le porte di accesso a Bergamo Alta: Sant’Agostino, San Giacomo, Sant’Alessandro e San Lorenzo (quest’ultima intitolata in seguito a Giuseppe Garibaldi che vi passò con i suoi Cacciatori delle Alpi nel 1859).
                              Il percorso lungo le mura è diventata una delle passeggiate preferite dei visitatori che possono scoprire la città alta e nel frattempo ammirare anche il paesaggio circostante.
                              Pranzo in ristorante
                              Proseguimento della vista del centro storico della città.
                              Dai ritrovamenti celtici, a Piazza Mercato delle scarpe, si sale attraverso vie medioevali che hanno mantenuto intatto il loro fascino, alla Rocca, ex punto difensivo ora luogo dal quale si scorge un panorama inatteso sulla città bassa e le valli. Raggiungiamo poi Piazza Vecchia, salotto e cuore della città, sulla quale affacciano gli antichi palazzi del Comune e l’imponente Campanone. Piazza del Duomo ci accoglie, maestosa e unica con la Basilica di S. Maria Maggiore, gioiello dell’arte romanica, con il Duomo, il Battistero e la Cappella Colleoni, perla rinascimentale senza eguali.
                              Percorreremo infine la Corsarola, via principale della città sul colle, con botteghe antiche e moderne, ristoranti e caffè.
                              La Cittadella Viscontea, con l’immutato fascino, oggi sede di importanti musei, ci consentirà poi di arrivare in colle Aperto.

                              Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                              Qualora non fossero indicati nell'articolo
                              i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                              verranno comunicati
                              in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                              Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                              Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                              CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                                OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                                FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                                Offerta turistica di itinerari a Bergamo e Provincia

                                Alla scoperta di Bergamo

                                Alla scoperta di Bergamo

                                • Arrivo del gruppo verso le ore 10.00 presso zona parcheggi bus Bergamo – Città Alta.
                                • Incontro con la guida e inizio della visita guidata del borgo medioevale di città alta.
                                • Pranzo in ristorante nel centro storico (menu: antipasti bergamaschi. bis di primi . secondo con contorno , dessert – bevande a i pasti 1/4 viono + 1/2 acqua)
                                • Nel pomeriggio (verso le ore 15.30) discesa in funicolare verso la citta’ bassa , visita guidata.

                                La Città Bassa, con i suoi tesori d’arte disseminati lungo l’asse viario del “Sentierone”,

                                • tra i due borghi storici di S. Leonardo e Pignolo,
                                • il percorso più amato dai bergamaschi,
                                • le chiese di S. Bartolomeo, S. Spirito, S. Bernardino e le straordinarie pale di Lorenzo Lotto.
                                • Il Centro Piacentiniano, la cittadella moderna reinventata sotto la sapiente regia dell’arch. Marcello Piacentini all’inizio del XX° sec.
                                • ore 18.00 fine servizi

                                Su richiesta, quotazioni per prolungamenti di soggiorno, gruppi, ecc.; eventuali riduzioni per sistemazione in camere triple o quadruple, tariffe per bambini, ecc; visite a più cantine con degustazioni personalizzate e più complete in base all’interesse personale.

                                Bergamo – Piazza Vecchia

                                Bergamo – Chiesa di San Bartolomeo sul “Sentierone”

                                Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                                Qualora non fossero indicati nell'articolo
                                i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                                verranno comunicati
                                in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                                Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                                Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                                CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                                  OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                                  FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                                  Bergamo Alta, le Mura Venete, Accademia Carrara

                                  Bergamo Alta, le Mura Venete patrimonio mondiale dell’Umanità

                                  Bergamo Alta, le Mura Venete patrimonio mondiale dell’Umanità

                                  Accademia Carrara propone un itinerario alla scoperta della Città Alta di Bergamo che, attraversando antiche piazze e pittoreschi vicoli, condurrà i visitatori alla scoperta della cinta muraria sino a giungere ai numerosi capolavori artistici esposti nelle sale della Pinacoteca cittadina.

                                  Bergamo Alta, le Mura Venete patrimonio mondiale dell’Umanità!
                                  Le mura difensive della città antica di Bergamo sono ufficialmente patrimonio dell’Unesco!

                                  Lunghe 6 km e 200 metri, costruite dalla Repubblica di Venezia fra il 1561 e il 1588, la cinta muraria protegge la parte collinare della città, definita Bergamo Alta e, nonostante i sotterranei, i passaggi militari, le 200 bocche di fuoco e le cannoniere, non ha mai dovuto affrontare assedi. Questa la ragione principale per cui la struttura è così ben conservata. Sono quattro le porte di accesso a Bergamo Alta: Sant’Agostino, San Giacomo, Sant’Alessandro e San Lorenzo (quest’ultima intitolata in seguito a Giuseppe Garibaldi che vi passò con i suoi Cacciatori delle Alpi nel 1859). Il percorso lungo le mura è diventata una delle passeggiate preferite dei visitatori che possono scoprire la città alta e nel frattempo ammirare anche il paesaggio circostante.

                                  “Capolavori”

                                  Biglietto ingresso alla Accademia Carrara: € 8,00 + € 1,50 diritto di prevendita

                                  • Visita guidata in inglese: € 120 (durata 1 ora e 30 minuti circa)
                                  • Visita guidata italiano:  € 100 (durata 1 ora e 30 minuti circa)

                                  Visite guidate per gruppi di almeno 12 partecipanti


                                  Orario di apertura dell’Accademia Carrara
                                  da mercoledì a lunedì dalle ore 10 alle ore 19
                                  martedì chiuso
                                  http://www.lacarrara.it/

                                  Itinerario guidato in Città Alta – Mura Venete

                                  • Visita guidata di mezza giornata in inglese e italiano: € 150 (durata minima 3 ore circa – ogni frazione/ora in aggiunta € 50)

                                  Visite guidate per gruppi di massimo 25/30 partecipanti
                                  La quotazione della visita guidata in Città Alta è da considerarsi in aggiunta alle quotazioni dellla visita guidata al museo.


                                  Orario di apertura dell’Accademia Carrara
                                  da mercoledì a lunedì dalle ore 10 alle ore 19
                                  martedì chiuso
                                  http://www.lacarrara.it/

                                  Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                                  Qualora non fossero indicati nell'articolo
                                  i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                                  verranno comunicati
                                  in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                                  Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                                  Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                                  CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                                    OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                                    FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                                    ESCURSIONI PER RAGAZZI “IL BOSCO OROBICO”

                                    ESCURSIONI PER RAGAZZI “IL BOSCO OROBICO”

                                    ESCURSIONI PER RAGAZZI “IL BOSCO OROBICO”

                                    OFFERTA FAMIGLIA: Condizioni vantaggiose per l’iscrizione di 2 o più fratelli/sorelle.

                                    MATERIALE NECESSARIO: Abbigliamento sportivo e da montagna, Kway o mantellina impermeabile, giacca, torcia, scarponcino o scarpa da trekking, borraccia, occhiali da sole, crema solare per il viso, zaino per le uscite in ambiente.
                                    Portare con sé fotocopia documento d’identità e carta regionale dei servizi; segnalare e fornire eventuali farmaci da prendere (con permesso scritto dal genitore o ricetta del medico); segnalare allergie e/o intolleranze.

                                    Attività e laboratori immersi nella verde, per imparare divertendosi attraverso il gioco e la condivisione, con il bosco e la natura a ispirarci e a fare da “maestri”.
                                    Apprezzandone le sue regole, i suoi ritmi e nel suo totale rispetto.
                                    Un’esperienza che porterà i vostri ragazzi ad avere autonomia di sé stessi (preparazione dello zaino, rispetto delle regole e degli orari, rispetto dell’ambiente e degli altri) e a sentirsi parte integrante di un gruppo.
                                    Le attività in ambiente prevedono l’osservazione dell’ambiente e di chi lo abita, dei suoi ritmi e delle sue stagioni; cartografia, orientamento, meteorologia, flora e fauna del territorio, geologia e sopravvivenza/primo soccorso, ma anche tanti laboratori creativi per sviluppare e dare sfogo a tutta la loro fantasia e creatività, ma anche tanto tanto divertimento e voglia di stare insieme….
                                    Queste sono solo alcune delle innumerevoli attività che settimanalmente proporremo

                                    Abbiamo pensato a diverse location sul nostro territorio che si alterneranno settimanalmente così da avere sempre luoghi diversi e spunti diversi da approfondire mese per mese con i vostri ragazzi a seconda del meteo e delle stagioni.

                                    Tutte comodamente raggiungibili dalla città e dall’autostrada così che per i genitori siano un ponto comodo e “strategico” per avvantaggiarli e renderli più liberi possibili nelle ore dell’attività.
                                    In caso di pioggia abbiamo pensato anche ad attività al coperto che ci assicurerà di svolgere tutte le nostre attività in sicurezza.

                                    Con noi i vostri figli non saranno “un numero” fra tanti: i nostri gruppi sono piccoli, l’atmosfera serena e accogliente e c’è grande attenzione alle esigenze di ciascuno. I nostri animatori non sono semplici intrattenitori, ma sono persone ben preparate e titolate, professionisti del loro settore, molto attente e socievoli che seguono i ragazzi in ogni momento con grande senso di responsabilità, spirito di amicizia, allegria e tanta passione e voglia di fare, voglia di insegnare tramite il gioco e con l’aiuto della natura in un modo non convenzionale.
                                    Le nostre attività non sono semplici passatempi: i giochi, gli sport, i laboratori manuali, creativi e naturalistici, le escursioni, fanno parte di un percorso molto divertente e formativo che ha come elementi fondamentali il rispetto, il contatto della natura, la socializzazione, lo sviluppo dell’autonomia e delle capacità di ciascuno, crescendo assieme e migliorandoci l’un l’altro.
                                    Ospitando i ragazzi in strutture più piccole e confortevoli (rifugi, agriturismi, fattorie didattiche e centri di educazione ambientale con piccoli impianti sportivi), gestiti in modo familiare, con attenzione alle sostenibilità e a stretto contatto con la natura portiamo i ragazzi ad ambientarsi ad ogni situazione.

                                    Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                                    Qualora non fossero indicati nell'articolo
                                    i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                                    verranno comunicati
                                    in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                                    Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                                    Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                                    CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                                      OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                                      FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                                      TREKKING – SENTIERO 1 ADAMELLO

                                      TREKKING – SENTIERO 1 ADAMELLO

                                      TREKKING – SENTIERO 1 ADAMELLO

                                      Sei giorni di trekking lungo le meravigliose montagne granitiche della Val Camonica, al cospetto del meraviglioso Adamello. Paesaggi unici, vette, trincee, strade militari e vista sui ghiacciai, un viaggio davvero unico.
                                      Un cammino storico che ci lascerà davvero senza fiato ad ogni passo.
                                      L’alta via dell’Adamello è un sentiero alpino a lunga percorrenza (alta via) che si svolge fra le montagne del gruppo dell’Adamello, nelle Alpi Retiche meridionali.

                                      L’itinerario percorre interamente il versante orientale della val Camonica in provincia di Brescia ed è segnalato dal consueto segnavia del CAI costituito da strisce bianche e rosse con il numero 1.

                                      È un percorso di trekking che si sviluppa in diverse tappe, a quote comprese fra i 2.000 e i 3.000 metri, attraversando in modo coerente da sud a nord la dimensione maggiore del gigante retico dell’Adamello.
                                      Il Sentiero Numero 1-AltaVia dell’Adamello, insieme all’area di Pian di Neve sul Monte Adamello, tra il 1915 e il 1918 è stato teatro di alcune vicende della Prima Guerra Mondiale, che a queste altitudini venne ribattezzata “guerra bianca”.

                                      Come arrivare: Ritrovo alle ore 7.30 presso la Malga Cadino nei pressi del Rifugio Bazena (BS) o a Bergamo ore 6.00.

                                       Abbigliamento consigliato: da escursionismo adatto alla stagione, scarponcini da trekking, zaino, mantellina impermeabile, magliette di ricambio, felpa, pantaloni lunghi leggeri, costume da bagno, ricambi, crema solare, cappellino, occhiali da sole, cibo (barrette o similari), 2 litri d’acqua e macchina fotografica.

                                      Dettagli Giornate:

                                      • 1° Giorno: dal Rifugio Bazena al Rifugio Maria e Franco per il lago della Vacca 1400+ e 18km circa.
                                      • 2° Giorno: dal Rifugio Maria e Franco al Rifugio Lissone e relative cime circosanti 1000+ e 15km circa.
                                      • 3° Giorno: dal Rifugio Lissone al Rifugio Prudenzini e relative cime circostanti 1100+ e 15km circa.
                                      • 4° Giorno: dal Rifugio Prudenzini al Rifugio Tonolini e relative cime circostanti 1400+ e 18km circa.
                                      • 5° Giorno: dal Rifugio Tonolini al Rifugio Aviolo e relative cime circostanti 1300+ e 10 km circa.
                                      • 6° Giorno: dal Rifugio Aviolo a Edolo e rientro a casa passando per Bivacco Festa e piana glaciale 600+ e 15 km circa.

                                      Dettagli Escursioni:

                                      • Difficoltà: EE <Escursionisti Esperti>
                                      • Dislivello: circa 7000 mt complessivi da dividere in 6 tappe
                                      • Lunghezza: 100 km complessivi da dividere in 6 tappe
                                      • Ore di cammino: 6-8 ore al giorno circa con soste e pausa pranzo.
                                      • Orari di partenza: 8.00 – 8:30
                                      • Pranzo: al sacco
                                      • Cene e pernottamenti: in rifugio

                                      Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                                      Qualora non fossero indicati nell'articolo
                                      i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                                      verranno comunicati
                                      in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                                      Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                                      Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                                      CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                                        OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                                        FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.

                                        Trekking – Giro delle Orobie

                                        Trekking – Giro delle Orobie

                                        Trekking – Giro delle Orobie

                                        Il sentiero delle Orobie è un sentiero montano, o Alta Via, che collega diversi Rifugi e Bivacchi delle Alpi Orobie, in provincia di Bergamo. Il sentiero si divide in due parti principali: la prima parte (occidentale) inizia dalla valle dello Stabina e si congiunge al tratto orientale presso il Rifugio Fratelli Calvi.

                                        La seconda parte (orientale), la più conosciuta anche per la gara di interesse internazionale, invece, parte dall’ambiente calcareo della val Canale, si congiunge all’alta Valle Brembana, percorre l’alta Valle Seriana (passando dal cosiddetto “Circo dei giganti delle Orobie” tra Pizzo Redorta e Pizzo Coca), attraversa la Valle di Scalve, e si conclude nello spettacolare ambiente Dolomitico della conca della Presolana, luogo privilegiato dal movimento degli arrampicatori, non solo bergamaschi.

                                        Il sentiero si snoda a quote variabili tra i 1.500 e 2.800 metri di  altitudine, con una media tra i 2.100 e i 2.200 metri.

                                        Attraversa tutto  il Parco delle Orobie Bergamasche con paesaggi vari e suggestivi sotto tutti i punti di vista, abbelliti da montagne di rara imponenza.

                                        Le così definite “montagne dell’acqua” ci regaleranno paesaggi unici e selvaggi, attraverseremo vallate, incontreremo laghetti alpini, bivacchi e rifugi per pastori in quota, saliremo passi e cime davvero suggestive.

                                        Dettagli Giornate:

                                        • 1° giorno: da Ardesio al Rifugio Laghi Gemelli. Dislivello 1600+ e 19 km circa.
                                        • 2° giorno: dal Rifugio Laghi Gemelli al Rifugio Longo. Dislivello 900+ e 15 km circa.
                                        • 3° giorno: dal Rifugio Longo al Rifugio Brunone. Dislivello 1100+ e 15 km circa.
                                        • 4° giorno: dal Rifugio Brunone al Rifugio Curò. Dislivello 1300+ e 15 km circa.
                                        • 5° giorno: dal Rifugio Curò al Rifugio Albani. Dislivello 1100+ e 19 km circa.
                                        • 6° giorno: dal Rifugio Albani ad Ardesio. Dislivello 300+ e 16 km circa.

                                        Dettagli Escursioni:

                                        • Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti)
                                        • Dislivello: circa 6000 mt complessivi da dividere in 6 tappe
                                        • Lunghezza: 100 km complessivi da dividere in 6 tappe
                                        • Ore di cammino: 6-8 ore al giorno circa con soste e pausa pranzo.
                                        • Orari di partenza: 8.00 – 8:30

                                        Pacchetto per gruppi precostituiti di almeno 20 partecipanti

                                        Qualora non fossero indicati nell'articolo
                                        i prezzi e le condizioni  condizioni di viaggio
                                        verranno comunicati
                                        in base al programma richiesto e al numero di partecipanti e comprenderà:

                                        Bus dalla località di partenza del gruppo (entro i 200 km)
                                        Guida - Pranzo tipico in ristorante - Assicurazioni e copertura e Rct

                                        CONTATTA L'AGENZIA DI VIAGGI DESTINAZIONE SOLE


                                          OBBLIGATORIO - Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo quanto espresso nella privacy policy. La compilazione del presente modulo ci consente di prendere in carico la tua richiesta, di comunicare i dati a società terze che svolgono le funzioni necessarie all’operatività del servizio richiesto e di ricontattarti ai soli fini di soddisfare la tue richieste..

                                          FACOLTATIVO - Desidero ricevere aggiornamenti periodici, news e promozioni. I dati forniti in questo modulo NON saranno comunicati a terze parti e utilizzati per ricerche di mercato, statistiche commerciali o per azioni di marketing diretto.